Gnocchi di Semolino e Zucca

 
La parola “semolino” suggerisce a molte persone piatti da neonati o da  anziani con problemi di masticazione, ma non è affatto cosi, soprattutto in questa versione. Grazie ANNA, per avermi suggerito questa variante che ho poi arricchito ulteriormente con un condimento che la rende davvero interessante.
Provate e poi ditemi:
è la dose per una ventina di dischetti
 
 

 

250 g di zucca pulita
250 di semola rimacinata di grano duro

800 g di latte
Un po’ d’acqua
20 g di burro
2 tuorli
Sale, pepe, noce moscata
per condire: 150 g di gorgonzola
Una decina di noci sgusciate
Parmigiano reggiano q.b.
 
Cuocete la zucca a pezzi in poca acqua leggermente salata. Cuocerà in pochi minuti, scolatela (anche non del tutto) e schiacciatela con lo schiacciapatate o con un
frullino. Mettetela in un tegame, aggiungete il latte, sale, noce moscata e il burro. Appena il burro è sciolto aggiungete i tuorli, mescolando con una frusta. Appena il  latte inizia  sobbollire buttate la semola a pioggia, sempre mescolando con una frusta per amalgamarla bene, un cucchiaio di parmigiano e fate cuocere per una
decina di minuti, mescolando di tanto in tanto, finchè la consistenza sarà soda ed omogenea (come per la polenta).
 
 

Trasferite la preparazione sul tagliere, livellate la superficie e fate intiepidire.
Tagliate dei dischetti con un coppapasta o un bicchiere e adagiateli in una teglia leggermente imburrata, sovrapponendoli appena un po’. Sciogliete il gorgonzola tagliato a pezzi in un pentolino con un goccio di latte, versatelo sui dischetti di semolino, cospargete coi gherigli spezzettati e terminate col parmigiano. Infornate in forno caldo a 180°C per 15 minuti circa.

Se non amate il gorgonzola potete condire gli gnocchi semplicemente con burro e parmigiano, sono buonissimi comunque.
 

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.