Focaccia al Pesto

  
360 g di farina 0
80 g di acqua tiepida
70 g di latte tiepido
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
80 g di pesto alla genovese (60 g nell’impasto + 20 g sulla superficie)
Sale q.b.
Olio extravergine q.b.
 

Sciogliete il lievito nel latte con lo zucchero, aggiungete l’acqua e la farina, e iniziate ad impastare. Mentre l’impastatrice lavora aggiungete 1 cucchiaino di sale e 60 g di pesto e continuate ad impastare, come per fare la pasta della pizza e mettete la palla ottenuta a lievitare in una ciotola coperta, lontano da spifferi (io la chiudo nel forno spento).
Trascorsa un’oretta stendetela in una teglia o sulla placca del forno e bucherellate la superficie con una forchetta. Rimettete a lievitare per un’altra ora circa. 
 
Accendete il forno (vuoto) a 200°C. Cospargete la focaccia col pesto rimasto che avrete diluito con un cucchiaio d’olio extravergine e un goccio d’acqua, salate a piacere e infornate. 
  
Ci vorranno circa trenta minuti di cottura.
Una volta sfornata potrete gustarla così com’è, farcita con formaggi, tagliata a cubetti con l’insalata o piatti di pesce, insomma sta con tutto!
 
 

You might also like

Comments (4)

  • Ciao sono una tua nuova followers, questa ricetta me la salvo perché assolutamente da rifare!!!

    ideeinpasta 6 anni ago Reply

    Grazie!!!! Stamattina l'ho rifatta pure io, ho steso due strati e ho spalmato dello stracchino su quello inferiore, che ho poi coperto con l'altro strato, poi procedimento uguale come sopra. Se ti va di provare anche questa, no era niente male. Non l'ho fotografata, non è che son sempre lì con la macchinetta….
    Grazie ancora e fammi sapere com'è andata. Ciao

  • Maria Grazia 6 anni ago Reply

    Ciao, Cecilia! Straordinaria la tua focaccia al pesto. Farò tesoro di questa succulenta ricetta 🙂
    Trovo carinissimo il tuo blog che seguirò con gioia.
    Un caro saluto
    MG

    ideeinpasta 6 anni ago Reply

    Grazie, carinissima
    a presto
    Ceci

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.