Cheesecake al cioccolato bianco e frutti rossi

La ricetta di questa golosa cheesecake al cioccolato bianco con composta di frutti rossi (nel caso specifico lamponi e mirtilli) è tratta da Sweet di Yotam Ottolenghi e Helen Goh. Ho dimezzato le dosi perchè eravamo solo in 4 e se n’è pure avanzato un po’, oltre ad altre piccole modifiche: ho usato la ricotta al posto del formaggio spalmabile perchè la preferisco, ho usato yogurt greco al post della panna acida perchè non l’ho trovata, ho messo gocce di cioccolato fondente e non bianco perchè ho fatto male i conti e non avevo abbastanza cioccolato bianco per fare tutto.

Di quanto ami Ottolenghi e le sue ricette non ve lo dico più, vorrei solo avere più tempo per preparare tutti i suoi piatti, tutti i suoi dolci che in questo nuovo libro sono davvero irresistibili. Poi vorrei essere secca come un chiodo per potermeli mangiare a ruota libera senza sensi di colpa e, per finire, vorrei andare a Londra una volta al mese per provare i suoi piatti cucinati da lui stesso medesimo in persona, colazione, pranzo e cena.

Composta di frutti rossi

Cheesecake al cioccolato bianco e frutti rossi

Ingredienti per 4/6 persone

Per la base:

  • 35 g di mandorle sgusciate, con la pelle
  • 90 g di biscotti Digestive
  • 50 g di burro (+ extra per ungere lo stampo)

Per la farcitura:

  • 250 g di cioccolato bianco
  • 50 g di cioccolato fondente a scaglie o gocce (la ricetta lo prevedeva bianco ma non ne avevo abbastanza)
  • 2 uova grandi leggermente battute
  • 150 g di yogurt greco (la ricetta diceva panna acida)
  • 250 g di ricotta (la ricetta diceva formaggio spalmabile)
  • La scorza grattugiata di mezza arancia
  • I semini di ¼ di bacca di vaniglia

Per la composta:

  • 80 g di lamponi (freschi o surgelati)
  • 90 g di mirtilli (freschi o surgelati)
  • 55 g di zucchero
  • 30/35 ml di succo d’arancia

Procedimento:

  1. Tostate le mandorle nel forno a 180°C per 10 minuti e fatele raffreddare poi tritatele grossolanamente con un mixer azionandolo a impulsi. Trasferitele in una ciotola
  2. Tritate finemente i biscotti e aggiungeteli alle mandorle.
  3. Sciogliete il burro e versatelo sul composto precedente facendo amalgamare con un cucchiaio o con le mani, fino a ottenere un impasto compatto che trasferirete sulla base di una teglia coi bordi apribili ben imburrata e infarinata o ricoperta di carta forno.
  4. Appiattite la base col dorso di un cucchiaio per renderla omogenea e trasferite in frigo a rassodare mentre preparate la farcitura.
  5. Sciogliete il cioccolato bianco tagliato a pezzi, a bagnomaria o nel microonde, fate intiepidire mescolando di tanto in tanto.
  6. Lavorate la ricotta con un cucchiaio per ammorbidirla, montatela leggermente e aggiungete gradualmente le uova, lo yogurt, la scorza d’arancia e la vaniglia.
  7. Incorporate il cioccolato bianco fuso badando che non sia caldo per non sciogliere le gocce di cioccolato (fondente o bianco) che andrà aggiunto a questo punto.
  8. Togliete la base dal frigo e versate il composto, livellando delicatamente la superficie
  9. Infornate a 170°C, forno già caldo, per circa un’ora. Quando il centro della torta non sballonzola dopo che lo avrete legermente mosso significa che il dolce è cotto. Lasciate riposare per un’altra ora nel forno col portellone leggermente aperto. Una volta fredda, conservate la torta in frigo avvolta da pellicola.
  10. Per la composta: schiacciate i lamponi con un cucchiaio per formare una specie di purè (non usate un mixer che triterebbe anche i semini) e passateli al setaccio per eliminare i semi.
  11. Mettete su fuoco medio/basso un pentolino coi mirtilli, lo zucchero e il succo d’arancia, finchè lo zucchero si sarà sciolto. Alzate leggermente la fiamma e fate sobbollire per 8/10 minuti, dovrete avere i mirtilli quasi tutti spappolati e la consistenza ispessita
  12. Trasferite in una ciotola e incorporate il succo dei lamponi. Fate raffreddare
  13. Al momento di servire, togliete la torta dallo stampo, sistematela su un piatto di portata e ricopritela con la composta di lamponi.

Note:

Potete preparare sia la torta sia la composta in anticipo anche di 3 o 4 giorni, conservare il tutto in frigo e assemblare all’ultimo momento. In ogni caso, la torta va fatta almeno il giorno prima per farla assestare per bene.

Cheesecake al cioccolato bianco con composta di lamponi e mirtilli

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.