Tagliatelle fresche con farina di castagne

tagliatelle con farina di castagne alla salsiccia


Amo le tagliatelle fatte in casa. Ma amo anche farle, non solo mangiarle, quindi sento spesso la necessità di cambiare sia il condimento che la pasta. Usare la farina di castagne è uno dei miei diversivi preferiti non appena arriva l’autunno, questa farina ruvida, scura e profumata aggiunge un tono caldo ad un classico della nostra cucina. Provatela una volta e non la lascerete più. Potete variare la proporzione tra farina di castagne e farina 00 secondo il vostro gusto, di solito io faccio circa 30/40% di castagne col 70/60% di farina di frumento.

I condimenti più classici prevedono contrasti come lo speck o la salsiccia, a cui potete aggiungere le note croccanti della frutta secca o dolciastre della frutta fresca o disidratata. Come in questo piatto in cui le tagliatelle sono condite con salsiccia, prugne e cipolle.

Vedrete che saranno comunque buonissime anche in bianco con burro e parmigiano. Se volete provare una mia vecchia ricetta vi rimando a quella in cui le ho condite con speck, radicchio e robiola, la trovate a questo link

tAGLIATELLE FATTE IN CASA CON FARINA DI CASTAGNE

Tagliatelle fresche con farina di castagne

Ingredienti per 4 persone:

  • 120 g di farina 00
  • 80 g di farina di castagne
  • 2 uova
  • ½ cucchiaio di olio e.v.o.
  • 220 g di salsiccia di maiale o luganega
  • 50 g di prugne secche denocciolate
  • 1 spicchio di cipolla
  • 1 filo d’olio e.v.o.

Procedimento:

  1. Miscelate le due farine e formate una fontana sulla spianatoia. Al centro inserite le uova e iniziate ad incorporare farina dall’esterno verso il centro, usando una forchetta e cercando di rompere le uova.
  2. Proseguite impastando a mano, aggiungete l’olio e lavorate l’impasto finchè non sarà liscio e omogeneo. Avvolgete la palla i pellicola trasparente e mettete in frigo a riposare per almeno mezz’ora. Potete impastare anche a macchina, nel qual caso inserirete tutti gli ingredienti insieme.
  3. Togliete la pasta dal frigo e tiratela in sfoglia sottili ma non sottilissime. Usate il sistema che vi è più congeniale, che sia mattarello, macchinetta a manovella o sfogliatrice elettrica. Ricavate le tagliatelle e distribuitele su vassoi coperti di carna forno leggermente infarinata e quando iniziano ad asciugare arrotolatele a formare dei nidi. Se non dovete cuocerle subito potete congelare le tagliatelle o conservarle, quando sono completamente asciutte, in un luogo fresco e asciutto per diversi giorni (solitamente il frigo è troppo umido).
  4. Al momento di cuocere la vostra pasta portate a bollore una pentola d’acqua e nel frattempo preparate il sugo.
  5. Fate appassire la cipolla tritata grossolanamente in una padella antiaderente con pochissimo olio, aggiungete la salsiccia pelata e spezzettata e fate rosolare per bene, ci vorranno 10/15 minuti a seconda delle dimensioni.
  6. Aggiungete le prugne secche tagliate a pezzi e fate insaporire. Scolate le tagliatelle al dente, fatele saltare nella padella col sugo e servite.

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.