Biscotti sablé alle arachidi

biscotti sablé alle arachidi

 

I biscotti sablé alle arachidi sono frollini deliziosi fatti con arachidi tritate, non col burro di arachidi, come qualcuno potrebbe erroneamente pensare. Non l’avevate pensato? ok, meglio così. Li ho fatti per usare un po’ della frutta secca che avevo ancora in casa dopo le feste, è vero che dura e non c’è fretta di farla fuori ma preferivo evitare di mangiare tutte le noccioline così. Meglio trasformarle in qualcosa di “utile” per la colazione. Così mi imbatto nella ricetta dei Peanut sandies di Ottolenghi e mi sembrano perfetti. Infatti lo sono! Fatti e spazzolati. Biscotti irresistibili che si aggiungono alla mia lista dei preferiti. Sono facilissimi, state solo attenti a non tritare troppo le arachidi perché se si trasformassero in crema comprometterebbero la riuscita della ricetta.

Biscotti sablé alle arachidi

Ingredienti:

  • 90 g di arachidi sgusciate e pelate ( non salate)
  • 150 g di farina 00
  • 125 g di Burro a temperatura ambiente
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • ¼ cucchiaino di sale
  • ¼ cucchiaino lievito per dolci
  • 2 cucchiai di zucchero di canna

Procedimento:

  1. Sistemate le arachidi sulla placca del forno e tostatele a 190°C per circa 8/10 minuti
  2. Lasciatele raffreddare poi trasferitele in un mixer insieme a 50 g di farina (presa dal totale). Tritatele finemente ma fate attenzione a non ridurle in pasta, devono mantenere una consistenza “sabbiosa”.
  3. Mettete il burro e lo zucchero nella ciotola di una impastatrice e, usando la frusta a foglia, montate il composto per due minuti a velocità medio-alta. Quando il composto sarà gonfio e spumoso aggiungete la vaniglia, mescolate e raccogliete sul fondo l’impasto tutt’intorno alle pareti della ciotola
  4. Aggiungete la farina setacciata, il sale e il lievito, mescolate e poi incorporate la farina di arachidi. Non lavorate più del necessario.
  5. Trasferite l’impasto su un piando di lavoro, lavoratelo brevemente con le mani per formare una palla, appiattitela e avvolgetela in pellicola trasparente. Fate riposare in frigo per almeno un’ora.
  6. Riscaldate il forno a 190°C e preparate due piastre ricoperte di carta forno.
  7. Tirate la pasta col mattarello fra due fogli di carta forno fino ad uno spessore di mezzo centimetro e ricavate dei dischi del diametro di circa 7 cm. Raccogliete i ritagli e tirateli in una nuova sfoglia per ottenere altri dischetti.
  8. Sistemate i biscotti sule placche, leggermente distanziati fra loro, e spolverate un po’ di zucchero di canna su ogni biscotto.
  9. Cuocete per circa 15 minuti o fino a che saranno dorati , sfornate e fate raffreddare sulle placche stesse prima di servirli, ancora caldi sono molto fragili.

Se avete domande o  commenti, sono qui.

peanut sandies

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.