Chiffon Cake al melograno con crema al mascarpone

fluffosa con crema al mascarpone

Di solito la chiamo Fluffosa, questa torta altissima e sofficissima che mi da sempre tante soddisfazioni, ma per una volta ho voluto mantenere il suo nome originale ed è così che ve la presento: Chiffon cake al melograno con crema al mascarpone. Se fossi una brava pasticcera, o una brava blogger, avrei tenuto dei chicchi di melograno per decorare la torta ma mi sono scordata e ho spremuto tutto. Per fortuna avevo dei bellissimi lamponi in freezer e li ho usati per decorare questa splendida torta, insieme ai mirtilli che danno un bel contrasto cromatico.

Per il succo ho semplicemente spremuto due melograni con lo spremiagrumi, tagliandoli a metà, esattamente come si fa con le arance. Potete anche estrarre tutti i chicchi e frullarli per poi filtrare il succo ma a me sembra un metodo decisamente più laborioso.
Un goccio di colorante rosso nella crema basta per aggiungere quella nota di colore anche nella farcitura che rende la torta perfetta per un’occasione di festa. Tipo S.Valentino, non vi sembra ideale? Mica ci devono essere cuori per forza. Certo per due è impegnativa con queste dosi ma la festa dell’amore la possiamo festeggiare anche in famiglia o con gli amici, o no?

fluffosa bianca e rosa

Chiffon Cake al melograno con crema al mascarpone

Ingredienti per uno stampo da Chiffon o Angel Cake diam. 26 cm:

  • 280 g di farina 00
  • 280 g di zucchero semolato
  • 7 uova
  • 120 g di olio di semi
  • 160 g di succo di melograno
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di cremor tartaro

Ingredienti per la crema e la decorazione:

  • 400 g di mascarpone
  • 400 g di panna fresca da montare
  • 3 cucchiai di zucchero a velo
  • Colorante rosso in gel
  • 125 g totali di lamponi e mirtilli

Procedimento:

  1. In una ciotola grande mischiate insieme la farina, lo zucchero e il lievito.
  2. Praticate un foro al centro e versate l’olio, inserite poi i tuorli e infine il succo di melograno. Lavorate il tutto con una frusta, sbattete bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. A parte montate gli albumi col cremor tartaro. Aggiungete una cucchiaiata di neve al composto di uova e amalgamate per ammorbidirlo.
  4. Aggiungete poi il resto degli albumi montati e incorporateli delicatamente con una spatola, dal basso all’alto.
  5. Versato il composto nell’apposito stampo senza imburrare e infornate in forno già caldo a 160°C per 40 minuti. Portate la temperatura a 170°C per altri 30/35 minuti circa. Fate la prova cottura inserendo uno spiedino che deve uscire perfettamente asciutto.
  6. Sfornate la torta e capovolgetela su un ripiano facendola appoggiare sugli appositi piedini.
  7. Nel frattempo preparate la crema montando il mascarpone con le fruste elettriche. Aggiungete la panna liquida ben fredda da frigo, a filo mentre continuate a montare.
  8. Aggiungete lo zucchero a velo e incorporatelo delicatamente al composto. Aggiungete qualche goccia di colorante rosso, a caso qua e là, senza mescolare per ottenere delle striature. Trasferite in un sac-à-poche e tenete la crema in frigo.
  9. Quando la torta si sarà completamente raffreddata toglietela dallo stampo aiutandovi con un coltello sottile per staccarla dai bordi. Praticate due tagli per ottenere tre piani di torta.
  10. Prendete la crema distribuitela sul primo piano, coprite col secondo e fate un altro giro di crema. Chiudete col terzo disco di torta e completate con la crema rimasta. Distribuite i mirtilli e i lamponi e mettete in frigo per assestare il dolce prima di servirlo.
  11. Si conserva per un paio di giorni ancora ma resiste bene anche al congelamento

fluffosa al succo di melograno

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.