Frittelle dolci di polenta

frittelle dolci di polenta

Le frittelle dolci di polenta sono uno dei pochi dolci di carnevale che amo veramente. Vi stupite, vero? Ebbene, i dolci di carnevale non sono tra i miei preferiti ma ne mangio se me li portate, non fatevi scrupoli, semplicemente mi piacciono meno degli altri e non provo il desiderio di prepararli. Insomma, resisto con meno difficoltà, ecco.

Ma queste frittelle risvegliano ricordi dolcissimi. La mia nonna paterna non era famosa per le sue prelibatezze ma aveva una torta che noi tutti cugini amavamo e queste frittelle che faceva a carnevale con la polenta avanzata dal giorno prima. Non aggiungo altro, dovete provarle e basta, finisce che farete la polenta apposta anche quando carnevale è lontano


frittelle di polenta

Frittelle dolci di polenta

Ingredienti:

  • 500 g di polenta fatta il giorno prima
  • 1 uovo
  • 50 ml di latte
  • 60 g di zucchero semolato
  • 100 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 750 ml circa di olio di semi di arachidi per friggere
  • Zucchero semolato per la finitura

Procedimento:

  1. Schiacciate la polenta con una forchetta o un cucchiaio di legno per ammorbidirla.
  2. Aggiungete l’uovo, lo zucchero e il lievito e iniziate ad impastare, a mano o con la frusta a foglia della planetaria.
  3. Versate il latte continuando a mescolare poi aggiungete la farina. Dovrete ottenere un impasto omogeneo, morbido ma non troppo fluido.
  4. Coprite con pellicola trasparente e fate riposare a temperatura ambiente per circa un’ora o poco più.
  5. Trascorso il tempo l’impasto si sarà gonfiato ma avrà mantenuto la sua consistenza.
  6. Mettete a scaldare un pentolino con tanto olio quanto basta per tuffare 4 o 5 frittelle alla volta, senza che tocchino il fondo del tegame.
  7. Appena l’olio sarà in temperatura (tra i 165 e i 180°C) prelevate una cucchiaiata di impasto e fatelo scivolare nell’olio aiutandovi con un altro cucchiaio. Appena le frittelle sono dorate giratele e fatele dorare dall’altro lato.
  8. Scolate su carta assorbente poi passate le frittelle nello zucchero semolato e servite calde o tiepide (ma sono buone anche fredde)

Frittelle con la polenta avanzata

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.