Torta Battenberg

torta battenberg

Adoro i dolci inglesi per l’ora del tè e il Battenberg è uno fra i più deliziosi. In realtà l’origine è tedesca in quanto trattasi di una torta ideata dal pasticcere del principe Ludwig von Battenberg che andò sposo alla nipote della regina Vittoria, portando così nel Regno Unito una preparazione che fu subito molto amata.
Si tratta sostanzialmente di una sponge cake alle mandorle ricoperta di pasta di mandorle che, una volta affettata, si presenta a quadri alternati gialli e rosa. Vi consiglio di non usare le uova gialle (quelle specifiche per la pasta fresca) in modo da non alterare il tono del colorante che viene aggiunto ad una metà dell’impasto.

Per rivestire il dolce io ho usato pasta di mandorle acquistata ma è molto semplice anche farla in casa e, se volete, potete usare la ricetta delle mie amiche Daniela che trovate a questo link https://www.dolcidifrolla.it/tag/pasta-di-mandorle/ o da Ileana a quest’altro link https://www.ileanaconti.com/re-cake-14-chocolate-brushed-lebkuchen/

battenberg

Torta Battenberg

Ingredienti per uno stampo cm. 20x 30 (o due stampi uguali da plumcake):

  • 125 g di farina 00
  • 50 g di farina di mandorle
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 225 g di burro a temperatura ambiente
  • 200 g di zucchero
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • ½ cucchiaino di essenza di vaniglia (o i semini di mezza bacca)
  • ½ cucchiaino di essenza di mandorle
  • Qualche goccia di colorante alimentare rosso in gel
  • 150 g di marmellata di albicocche
  • 200 g di pasta di mandorle

Procedimento:

  1. Per prima cosa foderate lo stampo con un foglio di carta forno abbastanza lungo da consentirvi una piega al centro. Dovrete ottenere due scomparti uguali separati dalla carta forno.
  2. Con le fruste elettriche montate il burro con lo zucchero fino a che non avrete una massa gonfia e spumosa. Se occorre raccogliete il composto dalle pareti con una spatola e continuate a montare, ci vorranno 7/8 minuti.
  3. Aggiungete le uova, uno alla volta, aggiungendo il successivo solo dopo che il precedente sarà stato assorbito. Aggiungete le essenze di mandorle e vaniglia e amalgamate
  4. Setacciate gli ingredienti secchi, farina, farina di mandorle e lievito e aggiungeteli al composto in un colpo solo.
  5. Una volta che il composto sarà bello amalgamato dividetelo in due parti uguali e aggiungete due o tre gocce di colorante rosso ad una delle due metà.
  6. Versate la parte chiara di composto in uno dei due scomparti nella teglia e quella rosa nell’altra parte.
  7. Infornate in forno già caldo a 170°C per circa 35/40 minuti.
  8. Fate la prova stecchino per verificare la cottura, fate raffreddare il dolce una volta sfornato e tagliate ognuna delle due parti in due longitudinalmente.
  9. Rifilate le 4 stecche di torta per pareggiare le superfici e accoppiatele alternando i colori. Spalmate una cucchiaiata di marmellata sia sopra che ai lati per tenere uniti i componenti del dolce.
  10. Sul piano di lavoro stendete la pasta di mandorle col mattarello, tra due fogli di carta forno per evitare che si attacchi, in un rettangolo che possa ricoprire la torta.
  11. Avvolgete il Battenberg nella sfoglia di pasta di mandorle, con la chiusura nella parte sotto, facendola aderire ai lati (sui quali avrete spalmato un leggero strato di marmellata)
  12. Fate assestare in frigo poi tagliate la torta a fette e servitele a temperatura ambiente come accompagnamento ad una bella tazza di tè.

the battenberg cake

 

 

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.