Brioche de boulanger

brioche sofficissima al burro

Ho trovato la ricetta di questa meravigliosa brioche su un blog francese Empreinte Sucrée e me ne sono subito innamorata. Ricette di brioche ce ne sono tantissime, la più famosa è forse quella di Julia Child, ma nel repertorio della pasticceria d’oltralpe ne troviamo di meravigliose, con più o meno burro, con più o meno uova, latte, farine diverse e di tutte le forme. Questa Brioche de Boulanger, letteralmente brioche del fornaio, andrebbe forse chiamata brioche del casaro vista la quantità di burro impiegata. Ma non vi spaventate, c’è tanto burro rispetto ad altri impasti lievitati simili ma non più di quello che si mette generalmente in una crostata quindi abbandonate eventuali paranoie e mettetevi all’opera. Questa brioche è una nuvola di fragranza, un profumo irresistibile inonderà la vostra casa e non vedrete l’ora di assaggiarla.

Confesso di aver avuto un po’ di timore prima di iniziare ma sono stata diligente, più del solito, e ho seguito le istruzioni alla lettera, senza concedermi libertà o fantasiose personalizzazioni. Perciò mi complimento non solo con l’autore ma anche con me stessa per il risultato che ha superato le aspettative. Se volete, potete trovare QUI la ricetta originale, da oggi questa è decisamente la mia brioche preferita.

brioche de boulanger

Brioche de boulanger

Ingredienti per uno stampo da 26 cm.:

  • 250 g di farina forte
  • 40 g di zucchero
  • 150 g di uova intere (3 circa)
  • 125 g di burro
  • 3 g di sale
  • 3 g di lievito di birra disidratato o 10 g di ldb fresco
  • 1 uovo per spennellare

Brioche fatta in casa

Procedimento:

  1. Mettete la farina nella ciotola della planetaria o dell’impastatrice, aggiungete lo zucchero, il lievito e le uova e iniziate ad impastare a velocità media.
  2. Quando iniziate ad avere un impasto amalgamato aggiungete il sale, poi il burro morbido a cubetti, poco alla volta. Lasciate lavorare la macchina per 20 minuti sempre a media velocità, anche se l’impasto si stacca dalle pareti e vi sembra pronto non riducete il tempo a meno di 20 minuti.
  3. Raschiate le pareti della ciotola per pulirla e coprite l’impasto con pellicola trasparente, lasciandolo sul fondo della ciotola stessa.
    Fate lievitare al riparo da correnti per circa 2 ore, l’impasto dovrà quasi raddoppiare.
  4. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto, lavoratelo un po’ a mano per far uscire l’aria che si è sviluppata all’interno e ricopritelo con pellicola. Mettete la palla a riposare in freezer per 10 minuti, questo serve ad interrompere il lavoro del lievito e a rendere più facile la lavorazione dell’impasto. Se non avete posto nel congelatore mettete la palla in frigo ma calcolate almeno un’ora.
  5. Riprendete l’impasto e dividetelo in 8 palline uguali. Sul piano di lavoro leggermente infarinato ruotate ogni pallina, con la chiusura sul fondo e la parte liscia sopra, tenendola sotto il palmo della mano e usando le dita come una sorta di gabbia da cui non deve uscire. Dopo questa operazione sistemate le palline nello stampo imburrato (o rivestito di carta forno) in due file da quattro e fate nuovamente lievitare per altre 2 ore circa.
  6. Riscaldate il forno a 170°C ventilato. Spennellate la superficie della brioche con l’uovo leggermente battuto e cuocete per circa 25 minuti. La superficie della brioche dovrà essere di un bel colore dorato/nocciola ma se dovesse scurirsi troppo presto ricopritela con un foglio d’alluminio.
  7. Sfornate la brioche e fatela raffreddare prima di toglierla dallo stampo. Godetevi questa meraviglia senza aspettare troppo.


brioche francese

Note:
Per avere la brioche fresca al mattino per la colazione, l’autore consiglia di cuocerla la sera poi chiuderla ancora tiepida in una scatola ermetica, manterrà l’umidità fino al mattino. Altrimenti fate fare la prima lievitazione in frigo per tutta la notte, poi al mattino dovrete formare le palline a attendere solo la seconda lievitazione e la cottura ( sempre se non andate a lavorare presto)

brioche alla francese

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.