Millefoglie con crema pasticcera e composta di ciliegie

millefoglie con crema pasticciera e composta di ciliegie

Nel periodo d’oro delle ciliegie non potevo lasciarmele scappare, dura così poco! Ci vuole un mutuo, a volte, quindi le mangio con convinzione, ovvero senza distrazioni ma concentrata sul godere al massimo della loro squisitezza. Poi le metto in qualche dolce, per valorizzarle e per rendere una torta irresistibile, così ho fatto un gelato e questa Millefoglie con crema pasticcera e composta di ciliegie.

Ho usato pasta sfoglia fatta da me che avevo in freezer (se volete la ricetta è a questo link) ma potete tranquillamente utilizzarne una pronta. Alla crema pasticcera ho aggiunto cioccolato bianco per avere un gusto più avvolgente e un pochino di gelatina perché avevo paura che tendesse a colare (prima volta che preparo questo dolce) ma credo si possa tranquillamente omettere.

Anche la dimensione delle porzioni mi è parsa un tantino abbondante, direi un po’ troppo per un dolce da fine pasto, piuttosto una merenda sostanziosa. In ogni caso potete tagliare i rettangoli di sfoglia della dimensione che preferite o fare anche solo uno strato, nel qual caso avrete più una tartina che una millefoglie.

millefoglie alla crema

Millefoglie con crema pasticcera e composta di ciliegie

Ingredienti per 4 porzioni maxi

  • 400 g di pasta sfoglia
  • Zucchero a velo

Per la crema:

  • 6 tuorli
  • 370 ml di latte
  • 130 ml di panna liquida per dolci
  • 25 g di amido di mais
  • 25 g di farina
  • 120 g di zucchero
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 8 g di gelatina in fogli (colla di pesce)
  • 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la composta di ciliegie:

  • 400 g di ciliegie snocciolate
  • 60 g di zucchero
  • Succo di mezzo limone

Procedimento:

  1. Stendete la pasta sfoglia in un rettangolo piuttosto regolare e alto un paio di mm. Io ho preferito fare due rettangoli per lavorarli meglio, nel caso, dovranno avere le stesse dimensioni. Sistemate la sfoglia sulla placca del forno ricoperta di carta forno, mettete in frigo e accendete il forno a 190°c.
  2. Bucherellate la superficie della sfoglia con una forchetta, coprite con un altro foglio di carta forno su cui appoggerete un’altra placca o una teglia in modo che la sfoglia non si gonfi in cottura.
  3. Cuocete a 190°C per 10 minuti, poi distribuite sulla superficie della pasta sfoglia uno strato uniforme di zucchero a velo e rimettete in forno per altri 5 minuti. Alzate poi la temperatura a 220°C e calcolate 3 minuti di cottura ulteriore.
  4. Togliete la pasta sfoglia dal forno e fatela raffreddare, poi tagliatela in 12 rettangoli della stessa misura, che dovranno essere sovrapposti per formare 4 porzioni da tre strati cadauna.
  5. Preparate la crema. Fate scaldare il latte con la panna e la vaniglia mentre, in un’altra ciotola, montate leggermente i tuorli con lo zucchero e le farine. Versate il mix di latte e panna sul composto di uova e mescolate con una frusta per evitare la formazione di grumi.
  6. Rimettete la preparazione sul fuoco e fate addensare. Appena la crema avrà raggiunto la giusta consistenza, scioglietevi il cioccolato bianco spezzettato. Spegnete il fuoco e sciogliete la gelatina ammollata e strizzata.
  7. Trasferite in una ciotola e ricoprite con pellicola a contatto per evitare che si formi la pellicina sulla crema.
  8. Preparate la composta di ciliegie. In un tegamino mettete le ciliegie snocciolate con lo zucchero e il succo di limone fate cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti. Dovrete avere le ciliegie morbide ma non sfatte e uno sciroppo piuttosto denso.
  9. Montate il dolce: trasferite la crema in una sacca con bocchetta liscia o da St.Honoré e preparate le basi col primo strato di pasta sfoglia.
  10. Distribuite uno strato di crema su ogni base, poi una cucchiaiata di composta di ciliegie e proseguite allo stesso modo fino al terzo strato.

Note:

  • La pasta sfoglia, soprattutto se fatta in casa, è molto friabile quindi tagliate le porzioni con molta delicatezza solo quando la base è raffreddata completamente. Potete prepararla anche un paio di giorni prima e conservarla chiusa in fogli d’alluminio.
  • Le preparazioni si conservano singolarmente per qualche giorno (crema e composta ben chiuse in frigo) ma il dolce, una volta montato, va consumato entro il giorno di preparazione.

millefoglie fatta in casa

You might also like

No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.