Tarte tatin ai peperoni con sfoglia facilitata

torta di peperoni con pasta sfoglia

peperoni colorati

E fu così che da un errore, come spesso accade in cucina, nacque una preparazione tanto amata da vantare migliaia di varianti. La Tarte Tatin per antonomasia è quella di mele ma la si può realizzare con tanta altra frutta, come pure in versione rustica, con la verdura che più ci piace; cipolle, pomodori, peperoni, zucca…l’importante è che sia “sottosopra”, ovvero la frutta o la verdura sul fondo della teglia ricoperta poi di pasta sfoglia. Questa che vi presento è una Tarte tatin ai peperoni con sfoglia facilitata, così magari potete fare la sfoglia in casa se non volete usare quella pronta, e avete due ricette in una!

Fare la pasta sfoglia classica in estate è un vero e proprio suicidio, il burro deve essere freddo, le pieghe vanno fatte velocemente senza che l’impasto si riscaldi, figuriamoci se a luglio non sarebbe un’impresa titanica. Per fortuna esistono versioni più semplici che danno risultati comunque soddisfacenti. Un unico impasto con pochissimo burro e con formaggio cremoso, senza dover fare le due preparazioni separate di panetto e pastello ma pur sempre con un piccolo impegno per eseguire qualche piega e un po’ di tempi di riposo. Fare le pieghe con questo impasto sarà decisamente più agevole, non vi spaventate, e anche se il risultato non sarà una sfoglia con quelle belle stratificazioni ariose che ci dà la sfoglia classica, sarà decisamente all’altezza di una tarte tatin o di tante altre preparazioni sia dolci che salate. Io ho usato la ricotta perché non amo tanto i formaggi spalmabili industriali, potete scegliere secondo il vostro gusto.

tarte tatin salata con finta pasta sfoglia

Tarte tatin ai peperoni con sfoglia facilitata

Ingredienti per una tortiera diam.22 /24 cm

Per la pasta sfoglia facilitata:

  • 250 g di farina 00
  • 120 g di burro freddo a cubetti
  • 250 g di ricotta (o formaggio spalmabile, se preferite)
  • 1 cucchiaino di sale

Per la farcia:

  • 18/20 piccoli peperoni dolci di colori diversi
  • 30 g di zucchero semolato
  • 20 g di burro
  • 1 filo d’olio e.v.o.
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento:

  1. La sera prima preparate l’impasto della sfoglia lavorando insieme la farina col burro a cubetti, freddo da frigo. Impastate velocemente poi aggiungete la ricotta e il sale e amalgamate gli ingredienti. Avrete un composto piuttosto rugoso e bruttino, va bene così, chiudetelo in pellicola trasparente, appiattitelo un po’ e fate riposare in frigo.
  2. La mattina seguente riprendete l’impasto, tiratelo sulla spianatoia in un rettangolo lungo e stretto, prendete un lembo e ripiegatelo per un terzo verso l’interno, copritelo con l’altro lembo e appiattite leggermente il rettangolo ottenuto. Avvolgete nella pellicola e rimettete in frigo per circa un’ora.
  3. Trascorso il tempo riprendete il rettangolo di impasto, tiratelo di nuovo col mattarello e ripetete la stessa piega a tre come sopra. Ancora un’ora in frigo e poi un’altra piega uguale. Praticamente tre volte una piegatura a tre. Tenete il panetto di pasta sfoglia avvolto nella pellicola in frigo fino al momento di utilizzarlo, altrimenti congelatelo per usi futuri.
  4. Pulite e lavate i peperoni, tagliateli a metà e fateli soffriggere in una padella con un filo d‘olio. Abbassate la fiamma, regolate di sale e pepe e cuocete le falde di peperoni per 20/25 minuti.
  5. Accendete il forno a 170°C e rivestite una teglia bassa con un disco di carta forno. Distribuite lo zucchero sul fondo della teglia e passatela in forno, pochi minuti, quel tanto che basta a sciogliere lo zucchero.
  6. Togliete la teglia dal forno prima che lo zucchero bruci e distribuite fiocchetti di burro qua e là, coprite poi il fondo con le falde di peperoni con la parte tagliata verso l’alto.
  7. Riprendete la pasta sfoglia, tiratela ad uno spessore di un paio di mm. e tagliate un disco poco più grande del fondo della teglia. Appoggiate il disco di pasta sui peperoni facendola aderire leggermente, bucherellate con una forchetta e infornate per circa 30 minuti.
  8. Sfornate la tarte tatin e capovolgetela su un piatto di portata facendo molta attenzione a non scottarvi.

Note:

  • Per caramellare i peperoni potete anche sciogliere lo zucchero a secco in un pentolino e versarlo poi sul fondo della teglia.
  • Potete anche aspettare che la torta si raffreddi prima di capovolgerla, sicuramente è buona anche a temperatura ambiente o riscaldata un attimo prima di essere servita.
  • Avevo a disposizione dei pomodorini che ho usato per tappare i buchi, ovviamente è facoltativo.
  • Avanzerete un po’ di sfoglia che potrete tranquillamente congelare.

torta salata con peperoni dolci

You might also like

Comments (2)

  • Elena 4 mesi ago Reply

    La proverò sicuramente, anche perchè è bellissima e sulla bontà non discuto! Un mio cavallo di battaglia è pasta brise, strato di Philadelfia e peperoni saltati in padella.
    Complimenti per il nuovo look del blog, dimmi che era diverso e che non sono io che ho un attacco di arterio 🙂 un bacione!

    Cecilia Concari 4 mesi ago Reply

    Ciao Elena, grazie mille!!
    Sì, il blog ha cambiato look quando ho acquistato il dominio, tranquilla è ancora presto per l’arterio!! Grazie ancora, a presto

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.