Crostata con pere e mousse al cioccolato

crostata con pere e mosse cioccolato

Avrei voluto pubblicare la ricetta di questa golosissima Crostata con pere e mousse al cioccolato la settimana scorsa, per proporvela come dolce per le ricorrenze dei primi di novembre ma mi si è impallato il computer.

Non scendo nei dettagli tecnici, non dico nemmeno che è colpa della tecnologia però non posso nemmeno prendere su di me tutte le colpe. Ho fatto un aggiornamento, qualcosa è andato storto, ho ripristinato l’ultimo back-up e qualcosa è andato storto pure lì. Per farla breve mi sono ritrovata con un blog spoglio di elementi fondamentali come gli indici (che non si fanno in un attimo) gli strumenti di navigazione della barra laterale e le note legali. Le ricette tutte al loro posto, per fortuna. Mi sarei messa a piangere ma ho mantenuto il controllo e, armata di santa pazienza, ho iniziato a rimettere le cose a posto, poco per volta. Non ho ancora finito i dettagli ma le parti essenziali ci sono…fffiuuu…

Tornando alla crostata, l’ispirazione mi è venuta da una simile, assaggiata l’estate scorsa a Pinzolo: base di frolla, marmellata di pere e ganache al cioccolato. Ho preferito usare le pere affettate e leggermente caramellate, in modo che si potessero esprimere meglio che in un semplice strato di marmellata e ho sostituito la ganache con la mousse. Sono soddisfatta perché la mousse è molto più ariosa e leggera della ganache, riempie meglio il guscio di frolla e in bocca ha un gusto molto avvolgente. È una versione senza panna ma con le uova che, essendo crude, vanno usate freschissime.

crostata pere cioccolato cacao

Crostata con pere e mousse al cioccolato

Ingredienti per una teglia diam.22 cm:

Per la frolla:

  • 250 g di farina 00
  • 130 g di burro freddo a cubetti
  • 110 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • 1 pizzico di sale

Per le pere e la mousse:

  • 2 o 3 pere (circa 500 g pulite)
  • 1 noce di burro
  • 2 cucchiai di zucchero (io di canna)
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 50 g di latte
  • 60 g di burro
  • 2 uova
  • Cacao amaro per spolverare

Procedimento:

  1. Preparate la pasta frolla lavorando la farina col burro. Aggiungete tuorli, zucchero e il pizzico di sale e impastate finchè gli ingredienti non si saranno amalgamati, ma senza impastare troppo. Chiudete la palla di frolla in pellicola trasparente e fate assestare in frigo per almeno mezz’ora.
  2. Stendete la frolla e rivestite una teglia imburrata e infarinata. Rifilate i bordi e coprite la base con un foglio di carta forno. Sistemate sulla carta dei fagioli secchi, sale grosso o gli appositi pesi in modo che la base non si gonfi in cottura.
  3. Infornate a 180°C per circa 25/30 minuti. Eliminate il foglio coi pesi e rimettete in forno per altri 5/10 minuti circa, in modo da far dorare leggermente anche il fondo.
  4. Nel frattempo sbucciate e affettate le pere, mettendole di mano in mano in una ciotola col succo di mezzo limone in modo che non anneriscano mentre completate l’operazione.
  5. Sciogliete il burro in un padellino, aggiungete le fette di pera e ricoprite con lo zucchero. Fate cuocere per una decina di minuti al massimo a fuoco medio. Lo zucchero diventerà sciroppo e le fette dovranno essere morbide ma sode.
  6. Quando saranno tiepide distribuitele sulla base di frolla e tenete al fresco mentre preparate la mousse.
  7. In un pentolino sciogliete il cioccolato a pezzetti col latte e il burro. Mescolate per ottenere una crema liscia. Spegnete il fuoco e aggiungete i tuorli, uno alla volta, sempre mescolando.
  8. Trasferite la crema in una ciotola capiente. Montate gli albumi a neve ed incorporateli delicatamente alla crema di cioccolato.
  9. Versate la mousse nel guscio di frolla, sopra alle pere, livellate leggermente la superficie e mettete in frigo a rassodare per almeno 3 ore.
  10. Cospargete, a piacere, cacao amaro sulla superficie della torta e servite.

crostata alle pere e mousse al cioccolato

You might also like

Comments (2)

  • Marina Riccitelli 1 mese ago Reply

    anch’io ho avuto vari problemi con il blog ultimamente. ero andata proprio in crisi e poi non so perché (o forse si lo so…) non ho più testa né grandi capacità per mettermi a studiare e cercare di capire… dunque mi sono affidata ad una esperta ed in un paio di giorni tutto è tornato a posto, per fortuna. Mentre ho testa a sufficienza per capire che questa crostata dev’essere proprio buona! Quelle tre consistenze rendono il tuo dolce unico direi! sempre bravissima! un bacio

    Cecilia Concari 4 settimane ago Reply

    Alla fine, passato lo spavento, non era poi così grave, mi mancavano i plug-in e li ho rimessi manualmente, solo questione di tempo ma nulla che non potessi fare da sola, per fortuna. Venendo alla torta, hai centrato il punto, sono le tre consistenze che la rendono squisita. Grazie mille, ciao! <3

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.