Pan di zenzero al cacao con glassa al rum

gingerbread con glassa al rum

Se non sforni biscotti a ciclo continuo in questi giorni quando lo fai? E se non sanno di zenzero e cannella che biscotti natalizi sono? Questi Pan di zenzero al cacao con glassa al rum sono sia soliti che insoliti, ovvero sono una variante golosissima dei classici Gingerbread. La loro consistenza è leggermente più morbida e contengono un cucchiaio di cacao nell’impasto che aggiunge tono ad un sapore già di per sé delizioso. Ma vogliamo parlare della glassa? Ecco, questo sì che è il punto di forza di queste delizie! Una glassa morbida che, stesa sui biscotti, rimane leggermente trasparente, lasciando intravedere il decoro sulla superficie e dando un tocco vintage perfettamente in armonia con l’atmosfera delle feste. La ricetta viene da Sweet, un libro di Ottolenghi che adoro e dal quale attingo molto spesso e anche se non sono presentati come biscotti tipici del Natale, io li trovo perfetti.

soft glazed gingerbread

Dicevamo del decoro, esistono in commercio stampini apposta per decorare i biscotti, o dei mattarelli incisi che lasciano un’impronta sulla pasta frolla, ma non sono obbligatori per realizzare decori graziosi. Avete un centrino all’uncinetto? L’avete nascosto in qualche cassetto e lo tirate fuori solo quando viene in visita la nonna o la zia che ve lo aveva regalato? Perfetto, tenetelo in cucina e usatelo per decorare le vostre paste frolle.

In qualunque modo decidiate di fare, ricordatevi che i disegni devono essere ben marcati perché la cottura li sbiadisce. Per garantire una buona tenuta del decoro, mettete l’impasto in frigo e lavoratelo freddo poi, una volta stampinati i biscotti, congelateli e infornateli direttamente dal freezer nel forno già caldo, questo aiuterà molto.

come decorare i gingerbread

Pan di zenzero al cacao con glassa al rum

Ingredienti:

  • 235 g di farina 00
  • 85 g di burro a temperatura ambiente
  • 90 g di zucchero di canna Muscovado (quello scuro)
  • 100 g di melassa o sciroppo d’acero
  • 1 tuorlo
  • ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere (io 1 cucchiaino)
  • La punta di un cucchiaino di chiodi di garofano tritati (io no)
  • 1 cucchiaio (ca 15 g) di cacao amaro in povere
  • 1 macinata di pepe nero
  • 1 pizzico di sale

Per la glassa:

  • 80 g di zucchero a velo
  • 15 g di burro fuso
  • 1 cucchiaio di rum invecchiato
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • Acqua calda q.b. (pochissima)

Procedimento:

  1. Mettete il burro con lo zucchero e lo sciroppo nella ciotola della planetaria o dello sbattitore elettrico e amalgamateli col gancio a foglia.
  2. Aggiungete il tuorlo ed incorporatelo per bene.
  3. A parte setacciate la farina con tutti gli altri ingredienti secchi ed aggiungeteli alla ciotola, abbassando la velocità. Appena gli ingredienti sono incorporati spegnete la macchina e trasferite l’impasto sulla spianatoia.
  4. Coprite l’impasto con pellicola trasparente e fate riposare in frigo per almeno mezz’ora. Non è un passaggio obbligatorio ma consigliato per lavorare meglio la frolla.
  5. Stendete poi l’impasto sulla spianatoia col mattarello ad un’altezza di 6/7mm circa e praticate le decorazioni. Stendendo successivamente il mattarello o il timbro lo spessore si abbasserà ulteriormente.
  6. Come vi dicevo, potete usare i mattarelli decorati, degli stampini o i centrini della nonna, come ho fatto io, appoggiandoli sulla frolla leggermente infarinata, facendo poi scorrere di nuovo il mattarello lentamente sul centrino per imprimere dei segni piuttosto netti. Vi consiglio di passare i biscotti in freezer per un paio d’ore prima di cuocerli, questo aiuterà a mantenere i decori più nitidi.
  7. Portate il forno 170°C e infornate i biscotti dopo averli stesi, piuttosto distanziati, sulla placca del forno ricoperta di carta forno (io ho dovuto fare tre infornate). Cuoceteli per 10 minuti.
  8. Mentre i biscotti sono in forno preparate la glassa che andrà stesa sui biscotti caldi. Fondete il burro e versatelo ancora caldo sullo zucchero a velo setacciato, aggiungete la cannella e il rum, mescolate e aggiungete un cucchiaino d’acqua calda, tenendone un altro po’ a portata di mano. Dovrete ottenere una crema morbida ma non liquida, si dimostrerà più fluida appena verrà in contatto coi biscotti caldi.
  9. Sfornate i biscotti e spennellateli con la glassa appena preparata, lasciateli raffreddare prima di gustarli o chiuderli in una scatola.

Note:

  • Se la glassa si indurisce mentre cuocete i biscotti basterà allungarla appena appena con un altro cucchiaino d’acqua calda.
  • Questi biscotti sono leggermente più morbidi dei classici Pan di zenzero, non fateli cuocere troppo perché non perdano questa caratteristica. Si conservano per una settimana se chiusi in un contenitore ermetico, anche se la glassa perderà lucentezza saranno comunque molto buoni.

biscotti pan di zenzero glassati

You might also like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.