Tagliatelle al Salmone e Fiori freschi

tagliatelle fresche al salmone

Questo piatto di tagliatelle fresche con salmone fresco e fiori freschi mi sembrava contenesse abbastanza freschezza per dare il benvenuto alla primavera, finalmente, e fare la sua comparsa sulle nostre tavole di Pasqua. L’avevo preparato per tempo, foto e tutto quanto per poterlo pubblicare la settimana scorsa e proporvelo come primo piatto da portare in tavola a Pasqua.

(altro…)

Farfalle fresche con pesto di zucchine

IMG_9592

Vi siete accorti che quella che sta per finire è stata una settimana speciale? Non avete notato che sono fra i 6 blogger della settimana su iFood.it? Questa è l’ultima ricetta che comparirà sulla copertina di iFood, insieme a quelle di altre 5 colleghe, per poi lasciare il posto a 6 nuovi blogger a partire da lunedì.

Non ve ne parlo per vantarmi, perchè non è una questione di merito. Non compaiono i più bravi, chi fa la ricetta migliore, la foto più originale o chi ha il maggior numero di follower ma, a turno, tutti i blogger del circuio iFood hanno la loro “settimana di gloria”. Perchè siamo un gruppo e in un gruppo c’è sostegno e condivisione. 
Farfalle Collage 2
E allora chiudo questa settimana col mio argomento preferito: la pasta. In estate non dobbiamo rinunciare a fare la pasta in casa, può essere l’occasione per portare in tavola un piatto gustoso e dal sapore inimitabile, senza rinunciare alla freschezza. Le farfalle già da sole danno una sensazione di leggerezza, vero? Allora facciamole all’uovo, ci vuole un attimo e possiamo coinvolgere i bambini in un gioco divertente, anche inventando nuove forme. Possiamo usarle per una bella insalata o condirle con un sugo leggero come in questo caso, col pesto di zucchine che è facile e sano (la ricetta è QUI).

(altro…)

Insalata di Passatelli con Prosciutto di Parma, Asparagi e Piselli

IMG_8675b

Chi l’ha detto che i passatelli sono un piatto invernale? Tutti. Io per prima sono una sostenitrice del brodo fatto ad arte in cui annegare tutta la classica pasta che in Emilia-Romagna va rigorosamente fatta in brodo: tortellini, anolini, cappelletti, mezze maniche e passatelli.

Però anche la cucina si evolve, i nostri gusti si aprono a nuovi orizzonti e se hai voglia di passatelli ma non hai il brodo che fai? Li fai asciutti, con un bel sugo corposo non fanno rimpiangere il brodo della nonna. Ma se fa caldo, mi sono chiesta, come li mangi? In insalata, mi sono risposta.

Avevo dei begli asparagi, ancora un po’ di piselli freschi e qualche fetta di prosciutto di Parma. Ingredienti che, praticamente, si sono mischiati da soli. Potete aggiungere foglioline di insalata fresca, basilico, spinacino, insomma, scatenate la fantasia ma, mentre create gli abbinamenti, tenete presente che il sapore dominante deve restare quello del Parmigiano.

(altro…)

Crespelle a tagliatella con fave e asparagi

Siamo forse più abituati a vedere queste frittatine sottili cotte in padella, ripiegate in due o quattro e farcite per poi essere gratinate in forno.  Ma avete mai provato a trattare le crêpes in un modo diverso? Si possono usare al posto della pasta fresca tradizionale per lasagne, cannelloni o tagliatelle. Cuocete la pastella in forno, tagliate le crêpes a strisce non troppo strette e diventeranno gustose pappardelle. In questo piatto le ho condite con asparagi e fave e una gustosa crema di pecorino.

Ho presentato questo piatto sul sito iFood.it e, con mio grande onore e piacere, sono ora in copertina. Andate a leggere la ricetta, è semplice e porta in tavola la primavera.

pappard-crepes (13)

Tagliolini freschi all’Arancia

 
Forza, forse ce la
facciamo. La mattina è iniziata umida e nebbiosa ma verso mezzogiorno il sole è
riuscito a farsi largo. Ci fa sapere che c’è. Ci promette che la primavera non
tarderà, anzi è già iniziata. Ci regala qualche ora calda raccomandandoci di
approfittarne perché non durerà a lungo. Si vocifera già di una nuova
perturbazione proprio nel periodo Pasquale, quindi spalanchiamo le finestre e
passeggiamo all’aria aperta, insomma, cogliamo l’attimo. Dobbiamo preparare la
terra dei nostri orticelli per tutti quei prodotti che avremmo già dovuto
seminare, aspettiamo le verdure fresche, i primi frutti saporiti per cambiare
musica sulle nostre tavole. Forza Primavera, fatti avanti!

Confidando che non
tardi vi voglio augurare buon week-end con un piatto dal sapore ancora
leggermente invernale ma già fresco e leggero.
 

(altro…)

Stelle filanti o Tagliatelle in 5 colori con sughetto multicolor

 

 
Festeggiare il
carnevale non solo con i dolci ma anche con un piatto di pasta si può. Non è
un’idea molto geniale, mi rendo conto, le stelle filanti richiamano le
tagliatelle istintivamente. C’è una somiglianza evidente alla quale non sono
riuscita a sottrarmi. Fare le stelle filanti di pasta fresca ci costringe però
ad una gamma di colori un po’ più ridotta, sempre che vogliamo usare coloranti
naturali, cioè ingredienti in armonia col piatto stesso.
Abbiamo quindi il
giallo, l’arancione, il rosso, il verde e il marrone.
Di seguito vi do le quantità
minime che giustifichino un impasto colorato, nell’insieme avremo oltre 1 kg di
tagliatelle (calcolando che perdono parte del peso asciugando), se sono troppe
le potrete congelare, anche mischiate perché sono molto belle cucinate insieme.

 

In fondo trovate la
ricetta per un sughetto semplice ma altrettanto colorato.

(altro…)

Tagliatelle di farina di castagne con Radicchio, Speck e Robiola

 

La farina di castagne è usata soprattutto nella preparazione di dolci. Viene prodotta principalmente sull’Appennino tosco-emiliano, ricco di castagneti, facendo essiccare le castagne che vengono poi macinate. Le preparazioni sono svariate, dalla Liguria, all’Emilia-Romagna, fino alla Toscana, ogni zona ha il proprio prodotto tipico, tramandato dalla tradizione contadina/montanara. Con l’aggiunta di acqua o latte, può trasformarsi in crespelle, frittelle, polenta anche se la preparazione più diffusa resta sempre il castagnaccio. Però, in quanto farina, trova impiego anche nelle ricette salate. Per usarla nella pasta fresca, anche ripiena, la si aggiunge alla farina 00, in proporzioni che dipendono dai gusti e dalla ricetta che si deve eseguire. Si presenta di colore beige/nocciola e conferisce alla pasta una tonalità marroncina molto calda e invitante.
Io ho fatto delle tagliatelle che ho condito con speck e radicchio, usando la robiola per legare il sugo senza soffocarne il sapore. 

Per circa 6 persone

(altro…)