Pasta Sfoglia fatta in casa

Questa è una preparazione di base fondamentale in cucina, essendo neutra si adatta perfettamente sia a piatti dolci che salati, è golosa e invitante con quei meravigliosi strati croccanti e se ne abbiamo un panetto pronto in freezer ci può risolvere il problema della cena.

Il cruccio, però, sembra essere la sua preparazione casalinga. Si utilizza più volentieri quella del supermercato, fresca o surgelata perchè i tempi un po’ lunghi richiesti spaventano un tantino. E poi tutte quelle pieghe, a tre e a quattro, e gira e metti in frigo, e rigira, e infarina, e imburra e mammamia…. si teme di perdersi e ci si spaventa, rinunciando senza nemmeno provare.

Allora vi prendo per mano e vi mostro che fare la pasta sfoglia in casa può essere facile, semplicemente seguendo attentamente i passaggi.  Basta solo mezza giornata e mentre la pasta riposa in frigo noi possiamo dedicarci a qualsiasi altra attività, per cui il tempo di lavoro effettivo si riduce notevolmente. E già che ci siamo facciamone in quantità, la congeliamo e l’avremo sempre pronta, già porzionata, per futuri utilizzi. 

Quello che vi illustro non è l’unico modo per fare la pasta sfoglia, è quello che uso io, ma ce ne sono tanti altri assolutamente validi, è solo una questione di abitudini e preferenze, sia per quanto riguarda proporzioni ed ingredienti che per il procedimento di lavorazione e piegatura.

sfoglia panetto collage

In totale vi occorreranno 500 g di farina 00 (l’ideale sarebbe una farina di media forza, tipo una farina w230), 500 g di burro, 200/250 ml d’acqua e una presa di sale

Preparate il panetto con: 250 g di farina e 300 g di burro freddo

Il burro va usato freddo, ma per poterlo lavorare andrà ammorbidito. Toglietelo quindi dal frigo e chiudetelo tra due fogli di carta forno (foto 1). Sulla spianatoia, picchiatelo col mattarello per ridurlo di spessore, lo renderete così malleabile senza alterarne la temperatura.

A questo punto aggiungete la farina (foto 2) e  impastate solo il minimo necessario ad amalgamare i due ingredienti. Formate un rettangolo (f. 3) e chiudetelo nella carta per farlo riposare in frigo, un’oretta almeno.

Mentre il panetto è in frigo, preparate il pastello con: 250 g di farina 00, 200 g di burro, 10 g di sale e 200 ml di acqua

Impastate insieme tutti gli ingredienti, per bene fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, eventualmente aggiungendo altra acqua. Mettetelo a riposare in frigo per almeno mezz’ora. Conservate le due preparazioni in frigo in modo da lavorarle poi alla stessa temperatura.

sfoglia piega3Collage

Stendete il pastello in un rettangolo che sia lungo il doppio e largo come il panetto. Sistemate il panetto al centro (foto 4)  e piegate i due lembi del pastello sopra in modo da coprire completamente il panetto ma senza che i due lembi di pastello si sovrappongano. Schiacciate col mattarello (f.5) e tirate una sfoglia alta circa 1.5 cm. (f.6). Fate una piega a tre (f. 7), girate di mezzo giro e tirate la sfoglia di nuovo. Fate una piega a 4 (foto 8-9) e chiudete nella pellicola. Tenete in frigo almeno 30 minuti.

sfoglia piega4 Collage

Ripetete queste pieghe altre due volte, intervallandole di almeno 30 minuti, per dar modo alla pasta di raffreddarsi prima di essere di nuovo lavorata.

Rimettete a riposare in frigo ancora mezz’oretta prima di utilizzare la sfoglia nella vostra preparazione.

ECCO FATTO. Nella scheda che segue faccio un breve riassunto

Pasta Sfoglia fatta in casa
 
Ingredienti
  • 500 g di farina 00
  • 500 g di burro
  • 200/250 ml d’acqua
  • 10 g di sale
Procedimento riassunto per punti salienti
  1. Ipotizziamo di iniziare alle ore 8.00 – Preparate il pastello con 250 g di farina e 300 g di burro freddo – fatelo riposare in frigo un’ora. Nel frattempo preparate il panetto con 250 g di farina, 200 g di burro, l’acqua e un pizzico di sale – fatelo riposare in frigo per almeno mezz’ora
  2. ore 9.30 – Togliete dal frigo pastello e panetto e lavorateli come da istruzioni, facendo una piega a 3 e una piega a 4, fate riposare in frigo almeno mezz’ora
  3. ore 10.30 – Togliete dal frigo la pasta e lavoratela come sopra, facendo una piega a 3 e una piega a 4, fate riposare in frigo almeno mezz’ora
  4. ore 11.30 – Togliete dal frigo la pasta e lavoratela come sopra, facendo una piega a 3 e una piega a 4, fate riposare in frigo almeno mezz’ora
  5. ore 12.30 – procedete con la preparazione desiderata e/o congelate la pasta in eccesso divisa in panetti

You might also like

Comments (2)

  • elena 4 anni ago Reply

    Bravissima e chiarissima Cecilia! Io sono tra quelle che sono sempre state terrorizzate dalla pasta sfoglia ma tu fai sembrare tutto così semplice che mi fai venir voglia di provare!! Grazie, segno senz’altro e chissà… magari è la volta buona!! ?

    Cecilia Concari 4 anni ago Reply

    Guarda che se ce l’ho fatta io…
    Mi fa piacere che hai trovato chiara la spiegazione, ci tenevo a dimostrare che non è un’impresa difficile. Grazie 🙂

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.